Sulla titolarità del diritto di sciopero (note per una relazione)

I ripensamenti della giurisprudenza. Il saggio analizza i limiti del diritto di sciopero, soffermandosi in particolare sui limiti interni e sulla critica alla tecnica definitoria ed alla teoria del danno ingiusto.

E tali limiti sono stati infatti individuati sia dal punto di vista esterno, ossia come restrizioni che si trovano al di fuori della fattispecie del diritto di sciopero, sia dal punto di vista interno od intrinseco, ossia come connaturati alla stessa struttura del diritto. Detto in altri termini il diritto di sciopero, pur essendo un diritto di rango primario in quanto consacrato nella Carta fondamentale, deve cedere sicuramente il passo di fronte ai diritti assoluti della persona es.

Il problema dei limiti interni e la critica alla tecnica definitoria. La sentenza n. Unica sentenza che si discostava — parzialmente — dal coro, era la pronunzia n.

sulla titolarità del diritto di sciopero (note per una relazione)

Nella seconda parte i giudici della Suprema Corte individuano i limiti dello sciopero, che sono esterni alla sua fattispecie, e derivano da norme che tutelano posizioni soggettive che si pongono su un piano superiore, o almeno paritario, con il diritto di sciopero. Gli orientamenti della giurisprudenza di merito. A quasi un quarantennio dalla famosa sentenza Cass. In secondo luogo si cade in una contraddizione logica prima ancora che giuridica.

Ancora diversa la posizione di M. La Costituzione, il Codice civile e le leggi specialiV ed. VI, Utet, Torino,ss. Riporta G. Sul punto cfr. SIMI; Cass. CARO; Cass. Treccani, 1 ss. Corte Appello Firenze, 20 febbraion. Vedi anche Trib. Palermo, 15 giugnocit. Milano, 31 dicembrecit. Copyright G. Fascicolo 3 - Presentazione del tema Il dialogo sociale europeo. Uno sguardo al passato ed uno al futuro La discriminazione su base sindacale nella recente giurisprudenza La contrattazione c.

I ripensamenti della giurisprudenza indietro stampa articolo leggi fascicolo I limiti interni al diritto di sciopero. The inner limits to the right of strike.La recente sentenza n.

La tua libreria digitale di ricerca

Andiamo per ordine premettendo cenni ad alcuni concetti e norme essenziali in materia di contumacia. Si tratta della scelta, libera e possibile, di non costituirsi, dunque di non difendersi, nel processo.

Effettivamente sarebbe troppo semplice poter decidere di non partecipare al processo per evitare che esso abbia effetti su di noi. Le assemblee condominiali possono adottare delle decisioni sorprendenti, in effetti. Prudenza, dunque, nella costituzione in giudizio prima l'autorizzazione dell'assemblea. La mera disattenzione della vittima non integra necessariamente il caso fortuito. Premettiamo alcuni cenni circa lo svolgimento del giudizio.

La Corte d'appello respingeva l'appello decidendo, per quanto qui interessa, che il condominio rimasto contumace non poteva in grado di appello eccepire il proprio difetto di legittimazione passiva sostanziale e, dunque, di affermare di non essere tenuto a manutenere il marciapiede.

Caduta provocata dalla chiusura improvvisa del portone: il condominio non risponde. Innanzitutto, la sentenza richiama il precedente con cui le Sezioni Unite n. Applicando il principio espresso dalla sentenza citata sentenza delle Sezioni Unite al caso in esame, la sentenza del afferma che " l'obbligazione risarcitoria del Condominio", sia ai sensi dell'art.

La sentenza citata n. Cerca: condominio contumace. Notificami via email i nuovi commenti. Seleziona provincia. Sentenza della Corte di Cassazione n. Caduta provocata dalla chiusura improvvisa del portone: il condominio non risponde La Corte di Cassazione, a sua volta, adita dal soccombente, ribalta la decisione. Dello stesso argomento Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK.

La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione.

Relazione sulla gestione

Sentenza 15 maggio - 27 settembren. Con atto di citazione notificato il 2 e 3 gennaio C. Instauratosi il contraddittorio, nella resistenza dei soli C. Avverso l'indicata sentenza della Corte di appello di Napoli ha proposto ricorso per cassazione V.

In altri termini, ad avviso della ricorrente nella individuazione del novero dei titolari del diritto di sepolcro, i giudici di merito si sarebbero dovuti attenere al concetto di famiglia in senso ristretto, riguardando i soli discendenti.

Con il terzo motivo viene denunciata la violazione e falsa applicazione degli artt. Con il quarto motivo viene dedotta la violazione dell'art.

La Corte partenopea, invero, dato atto della distinzione, risalente al diritto romano, tra sepolcro ereditario e sepolcro familiare o gentilizio - distinzione tuttora accolta senza sostanziali contrasti dalla dottrina e dalla giurisprudenza v.

Il terzo motivo, con il quale la ricorrente lamenta erronea applicazione dell'onere probatorio in relazione all'azione esperita, risulta superato dalle considerazioni sopra svolte in ordine ai criteri seguiti dai giudici di merito nell'individuazione del novero dei titolari del diritto di sepolcro.

Alla stregua delle osservazioni che precedono il ricorso deve essere rigettato. Le spese processuali, liquidate come in dispositivo, vengono regolate secondo il principio della soccombenza. La Corte, rigetta il ricorso e condanna la ricorrente alla rifusione delle spese del giudizio di cassazione, che liquida in complessivi Euro 2. Pubblichiamo il testo del Codice Civile, recante Regio decreto 16 marzon.

Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico delle imposte sui redditi aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico degli enti locali aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Pubblichiamo il testo del Codice Penale, recante Regio Decreto 19 ottobren.

La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione OK. Crea subito il tuo profilo e scopri tutti i vantaggi! Inserisci le tue credenziali. Password l'hai dimenticata? Iscriviti ad Altalex e resta sempre informato grazie alla newsletter di aggiornamento professionale! Iscriviti ora. Francesco Giordano - Avv. Elio Minasi, l'Avv. Francesco Giordano e l'Avv. Vedi altri avvocati.

Inserisci il tuo studio. Codici e Ebook Altalex Gratuiti. Scarica subito. Documenti e Altro.Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK. La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione. Eppure il legislatore del era stato molto chiaro, inquadrando i lavoratori sportivi come lavoratori subordinati.

Dunque, anche i calciatori, al pari degli altri lavoratori dipendenti, hanno il diritto di sciopero, garantito dall'art. Soltanto il 17 marzo la Serie A decise per la prima volta di fermarsi per una serie di rivendicazioni di natura politica nei confronti della Federcalcio, tra cui il diritto di voto attivo e passivo nell'ambito del CONI.

Il successivo sciopero, quello delal contrario, fu indetto per motivi puramente contrattuali. Nel settore sportivo, tuttavia, le istanze della categoria trovano soddisfacimento nella stipulazione dell'Accordo Collettivo, giustificando in tal modo il carattere del tutto eccezionale dello sciopero.

Ma non c'era solo il principio consensualistico ad essere messo in discussione. Un'altra richiesta della Lega ledeva un diritto costituzionalmente garantito, il diritto alla salute. La proposta era quella di obbligare i calciatori a farsi curare, nel caso di infortunio, dallo staff medico del club di appartenenza. Ma l'art. A complicare il raggiungimento dell'intesa, si mise di mezzo anche il Governo con il D. Per approfondimenti:. Altalex, 15 gennaio Articolo di Francesco Aloisio.

Pubblichiamo il testo del Codice Civile, recante Regio decreto 16 marzon. Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico delle imposte sui redditi aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico degli enti locali aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Pubblichiamo il testo del Codice Penale, recante Regio Decreto 19 ottobren.

La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione OK. Crea subito il tuo profilo e scopri tutti i vantaggi! Inserisci le tue credenziali. Password l'hai dimenticata? Per approfondimenti: Diritto dello sport.

Ordinamento, giustizia e previdenza - 2ed. Iscriviti ad Altalex e resta sempre informato grazie alla newsletter di aggiornamento professionale! Iscriviti ora. Vedi altri avvocati. Inserisci il tuo studio. I calciatori non sono Third-Party.

sulla titolarità del diritto di sciopero (note per una relazione)

Collina: cambiamo fuorigioco, fallo di mano e tripla sanzione. I diritti e i doveri dei calciatori di serie A.

sulla titolarità del diritto di sciopero (note per una relazione)

Volume "Diritto dello sport.Elenco alfabetico delle riviste Riviste in corso per disciplina Come effettuare una ricerca Servizi per gli Autori Servizi per biblioteche ed enti Come abbonarsi alla versione cartacea Come abbonarsi alla versione online Servizi online per atenei Servizi per utenti privati Abbonarsi ad una versione cartacea o online Scaricare un articolo online Il costo di un download credit Acquistare un download credit Acquistare un singolo fascicolo come e-book Foreign orders Come acquistare arretrati Canoni abbonamenti.

Accornero A. Conflitto terziario e terzi. DLRI: 17 ss. Il mondo della produzione. Bologna: il Mulino. Carinci F. DLRI: ss. Carrieri M.

Цветокоррекция КАК В КИНО в Final Cut Pro. + ГРАДИЕНТ для ТИТРА.

DLM: ss. Le relazioni industriali italiane ed europee: innovazioni da completare e convergenze da affinare. In: Carrieri M. Bologna: il Mulino, 83 ss. Caruso B. La rappresentanza delle organizzazioni di interesse tra disintermediazione e re-intermediazione. Corazza L. Il nuovo conflitto collettivo. Clausole di tregua, conciliazione e arbitrato nel declino dello sciopero. Milano: Franco Angeli. Delfino M. In: Ales E. Baden-Baden: Nomos, in corso di pubblicazione.

Ferraro F. In: Mastroianni R. Ghera E. In: Pino G. Giugni G. La Macchia C. In: Pascucci P. Legge n. Milano: Ipsoa, ss. Luciani M. Diritto di sciopero, forma di Stato e forma di governo. ADL, I: 1 ss.

Magnani M. Diritto sindacale europeo e comparato.Ai sensi della legge n. La Commissione, come modificato dal comma duodecies dell'art. Nata come organismo tecnico e super partes, istituzionalmente preposto ad assicurare la corretta applicazione della legge, con la riforma della legge attuata con la legge n. In particolare, la Commissione:. L'importo minimo della sanzione da applicare alle organizzazioni sindacali, per la violazione delle previsioni della legge n.

Inoltre, da euro ad euro nel caso in cui, nel termine indicato dalla Commissione di Garanzia, non applichino le sanzioni di cui all'art. Alle medesime sanzioni sono soggetti anche le associazioni e gli organismi rappresentativi dei lavoratori autonomi o piccoli imprenditori, in solido con i singoli lavoratori autonomi, professionisti o piccoli imprenditori, che aderendo alla protesta si siano astenuti dalle prestazioni.

Gli importi delle sanzioni sono devoluti all'INPS, gestione dell'assicurazione obbligatoria per la disoccupazione volontaria. La nuova legge modifica anche le disposizioni relative ai poteri ordinatori, comunemente denominati di precettazioneelevando, tra l'altro, le sanzioni per i lavoratori che non rispettano l'ordinanza; analoga sanzione colpisce lavoratori autonomi e piccoli imprenditori, mentre le loro organizzazioni sindacali e associazioni sono soggette a una sanzione amministrativa per ogni giorno di mancata ottemperanza dell'ordinanza.

La Commissione, infine, trasmette gli atti e le pronunce di propria competenza ai Presidenti delle Camere e al Governo, che ne assicura la divulgazione tramite i mezzi di informazione.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Puoi aggiungere e riempire il template secondo le istruzioni e poi rimuovere questo avviso. Se non sei in grado di riempirlo in buona parte, non fare nulla; non inserire template vuoti. Questa voce o sezione sull'argomento diritto del lavoro non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Portale Diritto. Portale Economia.

Portale Italia. Portale Lavoro. Portale Politica. Categorie nascoste: Aggiungere template Organo governativo Senza fonti - diritto del lavoro Senza fonti - maggio Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Aggiungi collegamenti.

sulla titolarità del diritto di sciopero (note per una relazione)

Giuseppe Santoro Passarelli [1].Aiutaci a mantenere aperta la partecipazione a tutti, semplicemente cliccando "Mi piace". A te non costa nulla, per noi vuol dire molto.

Svolgimento del processo. Con decreto pronunziato il 9 gennaio ex art. A seguito dell'opposizione dell'Associazione, il Pretore con sentenza del 12 febbraio revocava il decreto ex art. Nel pervenire a tali conclusioni, il Tribunale premetteva che non poteva essere negata alla L. Del resto la L. Ne conseguiva che alla L. La sanzione irrogata per fruizione dei permessi sindacali che si assumevano non spettanti doveva ritenersi, conseguentemente, illegittima come del resto ugualmente illegittimo era il trasferimento, pacificamente adottato in assenza della preventiva richiesta della organizzazione di appartenenza.

Il Tribunale osservava poi che il licenziamento adottato il 12 luglio seguiva di qualche giorno il trasferimento della L. Avverso tale sentenza l'Associazione A. Con il primo motivo di ricorso l'Associazione denunzia errata, insufficiente e contraddittoria motivazione della sentenza resa dal giudice del gravame in ordine ad un punto decisivo della controversia art. Solo in data 16 giugno - e dunque successivamente alle vicende di causa - la Federazione Funzione Pubblica CGIL, rettificando la precedente nota del febbraioaveva precisato che la L.

La sentenza impugnata andava, pertanto, censurata nella parte in cui aveva considerato la L. Su tale premessa, il Tribunale ha poi qualificato come antisindacale la condotta della Associazione A. Va al riguardo sottolineato come l'art. E sempre in sede di trasferimento del lavoratore deve ritenersi - sulla base della ratio dell'art. Con il secondo motivo la ricorrente associazione denunzia violazione ed errata interpretazione dell'art. In particolare sostiene la ricorrente che, contrariamente a quanto affermato dalla Impugnata sentenza, i fatti addebitati alla L.

L'esercizio da parte del lavoratore - anche se investito della carica di rappresentante sindacale - del diritto di critica delle decisioni aziendali sebbene sia garantito dagli artt. Con il terzo motivo di ricorso la Associazione denunzia violazione e falsa applicazione dell'art. Per altro verso l'azione cautelare, proposta dalla Federazione Funzione Pubblica CGIL, difettava di altro requisito, ritenuto indispensabile per legittimare il ricorso ex art.

Risultando le argomentazioni del Tribunale logiche e rispettose dei principi vigenti in materia, le doglianze contenute nel terzo motivo del ricorso si appalesano anche esse infondate.

Come ha statuito questa Corte di Cassazione, per integrare gli estremi della condotta antisindacale di cui all'art. Nel caso di specie la mancata reintegrazione della L. Ricorrono giusti motivi per compensare interamente tra le parti le spese del presente giudizio. La Corte rigetta il ricorso e compensa tra le parti le spese del presente giudizio di cassazione.


Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *